Vittime di tratta

Quante potenziali vittime di tratta sono state assistite in Piemonte nel triennio 2018-2020 dal progetto “Anello forte”?

I servizi pubblici e privati anti-tratta hanno assistito 1.367 potenziali vittime di tratta.

I livelli di supporto e assistenza sono molteplici: consulenza legale, sanitaria o psicologica senza entrare in un programma di protezione; introduzione nel programma con trasferimento, per ragioni di sicurezza, in altri progetti attivi sul territorio nazionale oppure accoglienza nei sistemi per richiedenti asilo (CAS e SAI) e presa in carico da un ente anti-tratta portatore di competenze specifiche da affiancare al personale degli altri sistemi di accoglienza. Di queste 1.367 persone, 256 sono state accolte in strutture piemontesi. Attualmente, i posti attivi sul territorio regionale sono 94, distribuiti in tutte le province del territorio.

 

Le strutture di accoglienza in Piemonte 

Le strutture dedicate sono dotate di un’equipe multidisciplinare con esperienza nell’ambito della tratta, capace di rispondere a tutte le esigenze delle persone beneficiarie adottando un approccio trans-culturale. La gestione della presa in carico residenziale delle vittime di tratta e/o di grave sfruttamento in Piemonte è organizzata su tre livelli: emergenza, prima e seconda accoglienza. Particolari misure e procedure sono adottate in collaborazione con i servizi pubblici, nei confronti delle persone con vulnerabilità sociali o sanitarie (madri con bambini piccoli, minori, neo-maggiorenni, persone con disabilità motoria, sensoriale o intellettiva, persone con dipendenze).

 

pdfda 10 Numeri sulla TRATTA in Piemonte

Approfondimenti

Iscriviti alla nostra newsletter:
Joomla Extensions powered by Joobi

Search