Progetti

Accogliere le fragilità

Attivazione di un sistema di accoglienza dedicato alle donne potenziali vittime di tratta

L’UNHCR insieme a Refugees Welcome Italia Onlus e Centro Immigrazione Asilo Cooperazione Internazionale (CIAC), ha avviato in sei città italiane il programma di Community Matching che ha l’obiettivo di promuovere l’integrazione delle persone rifugiate attraverso l’attivazione di relazioni sociali (matching) con volontari.

 

Il programma si basa su un'approfondita rilevazione delle sfide e delle criticità che ancora incontrano i titolari di protezione internazionale nel loro percorso di integrazione in Italia e su esperienze promosse in Italia e in Europa, che - seppure in contesti eterogenei per condizioni e profili delle persone accolte - sono unanimi nel riconoscere il ruolo cruciale delle relazioni personali e sociali, che fanno di un individuo un membro di una comunità. Oltre a Torino, il programma coinvolge anche Bari, Roma, Milano, Palermo e Napoli.

A Torino il team del Community Matching collabora già stabilmente con il Servizio Stranieri del Comune di Torino ed è presente una volta alla settimana presso la sede di via Bologna.

Questa iniziativa mette a disposizione un importante strumento complementare al lavoro degli operatori dell’accoglienza e - nel medio-lungo periodo - può costituire un’opportunità di coinvolgimento della comunità locale, che può dare una risposta in questo periodo di grande attenzione dovuta all’emergenza Ucraina.

 

Materiali

flyer rivolti a rifugiati e potenziali volontari

pdffyer 1

pdfflyer 2

Brochure per rifugiati e potenziali volontari
pdfBrochure 1

pdfBrochure 2

Poster
pdfPoster

 

Inoltre è disponibile una pagina online Community Matching: trova il tuo Buddy! (unhcr.it) dove è possibile avere maggiori informazioni e registrarsi al programma, attraverso un modulo specifico per Torino: https://buddy.unhcr.it/

Obiettivo: migliorare i livelli di programmazione, gestione ed erogazione dei servizi pubblici ed amministrativi rivolti ai cittadini di Paesi terzi.

Attività: Le attività prevedono un'analisi delle problematiche che gli operatori pubblici incontrano nel rapporto con i cittadini di Paesi Terzi per costruire percorsi formativi efficaci; la preparazione, predisposizione degli strumenti, erogazione della formazione verranno realizzate in collaborazione con associazioni di migranti.
Tra le principali attività:
- formazione giuridica - formazione frontale e laboratori per l’analisi di casi studio;
- formazione socio-antropologica - approfondimenti sui paesi di provenienza con formazioni frontali, laboratori e incontri di sensibilizzazione;
- formazione a distanza;
- Summer school;
- Costruzione di reti di governance attraverso l’analisi trasferimento di buone pratiche tra servizi diversi (attività di ricerca, momenti di confronto tra operatori e summer school)

Periodo: Giugno 2019 – Dicembre 2021 (prorogato a Giugno 2022)

Fonte di finanziamento: Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020

Capofila: Regione Piemonte

pdfscheda di progetto

Pubblicato in Progetti

Cerca

Iscriviti alla nostra newsletter:
Joomla Extensions powered by Joobi

Search