Progetti

Obiettivo: promuovere l’inclusione socio-economica e spaziale dei cittadini di paesi terzi presenti in 5 Città Metropolitane italiane (Venezia, Milano, Torino, Bari e Napoli) attraverso il rafforzamento delle capacità di operatori/amministratori di rispondere ai bisogni di società sempre più multiculturali con strumenti e servizi efficienti, efficaci ed innovativi; affrontare le criticità e moltiplicare le opportunità presenti nei territori metropolitani in un’ottica di pianificazione strategica, diffusione delle buone prassi e trasferimento tecnologico di strumenti operativi che facilitano la conoscenza dei servizi esistenti e lo scambio alla pari tra gli operatori degli stessi, già sperimentati con successo in precedenti progetti

Attività: Ricerca azione e dotazione di strumenti (mappatura dei servizi ex novo in 4 città Metropolitane - Consolidamento Mappatura nella CM di Venezia e capoluoghi limitrofi; approfondimento buone pratiche e micro-buone pratiche locali); interazioni locali (forum fisici e virtuali di confronto e dibattito; azioni innnovative sperimentali); interconnessioni metropolitane (Scuola Itinerante Buone Pratiche); gestione e comunicazione (Management; Comunicazione e dissemination)

Periodo: Ottobre 2018 - Dicembre 2021

Fonte di finanziamento: Fondo Asilo, Migrazione ed Integrazione (FAMI 2014/2020)

Capofila: Università Iuav di Venezia (Cattedra Unesco SSIIM)

pdfscheda di progetto

Obiettivo: favorire l’inclusione socio–lavorativa dei cittadini di paesi terzi con un approccio che riesca il più possibile ad affrontare i bisogni specifici dei target che presentano maggiore svantaggio.

Attività: rafforzare le politiche e i servizi strutturali per il lavoro. I Centri per l’Impiego verranno potenziati per favorire l’accesso a servizi individualizzati pensati per un target sempre più differenziato di utenza; migliorare l’implementazione delle misure di politica attiva del lavoro a favore dei beneficiari e dei territori; proporre percorsi di profilazione innovativi delle conoscenze, competenze e abilità possedute e servizi di orientamento al lavoro, che comprendono anche laboratori di prova mestieri, per arricchire il bagaglio di competenze e opportunità di ogni persona al fine di favorire un migliore inserimento lavorativo; coinvolgere le imprese del territorio attraverso un’attività di sensibilizzazione, ma anche di vero e proprio scouting della domanda, al fine di favorire l’incontro domanda e offerta di lavoro per persone che hanno minore accesso a reti sociali per trovare opportunità di lavoro.

Periodo: Luglio 2018 – Dicembre 2020

Fonte di finanziamento: Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 Ministero del Lavoro

Capofila: Regione Piemonte

pdfscheda di progetto

Obiettivo: rispondere in modo organico e coerente ai bisogni e alle esigenze dei/delle cittadini/e stranieri/e, promuovendo una strategia basata su un forte coordinamento delle diverse politiche di settore
Attività
Il piano di intervento regionale è articolato in 4 azioni:
01- Qualificazione del sistema scolastico in contesti multiculturali (Attività di supporto allo studio e di rinforzo e consolidamento linguistico L2, Attività tematiche finalizzate all'integrazione e all'inclusione, Coinvolgimento attivo delle famiglie, Orientamento e sostegno del percorso scolastico, Attività di mediazione interculturale).
02- Promozione dell’accesso ai servizi per l’integrazione (Rafforzamento della rete integrata dei servizi - gruppi di lavoro tematici con operatori e mediatori dei servizi territoriali, Mediazione di comunità, a chiamata e a supporto degli operatori, Attività di semplificazione della modulistica dei servizi territoriali, Sperimentazioni di nuove forme di abitare).
03- Servizi di informazione qualificata, attraverso canali regionali e territoriali di comunicazione che prevede la realizzazione di contenuti specifici per la piattaforma web regionale e il portale integrazione migranti.
04- Promozione della partecipazione attiva dei migranti alla vita economica, sociale e culturale, anche attraverso la valorizzazione delle associazioni (Attività di valorizzazione e supporto dell'associazionismo migrante nei territori, percorsi informativi).

Periodo: Luglio 2018 – Dicembre 2020

Fonte di finanziamento: Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014-2020 Ministero del Lavoro

Capofila: Regione Piemonte

pdfscheda di progetto

Obiettivo: emersione, assistenza ed integrazione sociale degli stranieri e dei cittadini vittime di tratta a scopo di sfruttamento sessuale, lavorativo e per accattonaggio

Attività: tutela della salute, emersione e primo contatto (unità di strada; unità indoor; sportelli; postazione locale del numero verde nazionale, colloqui antitratta presso commissione territoriale, collaborazione con cas e sprar); protezione immediata e prima assistenza; seconda accoglienza; formazione e orientamento al lavoro; accoglienza di msna; azione pilota in collaborazione con l’assessorato alla sanità per formare un operatore/trice di ciascun dea (referenti rete antiviolenza) e alcuni referenti dei consultori, sugli indicatori di tratta; attivazione di una sezione tratta all’interno della forum di consulenza www.piemonteimmigrazione.it/forum; monitoraggio e valutazione.

Periodo: Dicembre 2017 - Febbraio 2019

Fonte di finanziameno: Dipartimento per le Pari Opportunità presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri

Capofila: Regione Piemonte

scheda di progetto

Obiettivi: far crescere le competenze degli operatori pubblici e dei gestori dei centri di accoglienza straordinaria (CAS); migliorare il sistema di accoglienza; sensibilizzare le comunità locali sui temi della protezione internazionale.

Attività: formazione del personale della prefettura impiegato nei sopralluoghi presso i CAS; formazione degli operatori dei CAS sul tema della tratta di esseri umani; formazione socio- politica e antropologica sui paesi di origine dei richiedenti asilo rivolta a operatori pubblici e operatori dei CAS; incontri di sensibilizzazione rivolti alla cittadinanza.

Periodo: Aprile 2017 - Marzo 2019

Fonte di finanziamento: Fondo Asilo Migrazione Integrazione (FAMI) 2014 – 2020 – Ministero dell’Interno

Capofila: Prefettura di Torino

scheda di progetto

Obiettivo: fornire supporto agli operatori pubblici e privati che assistono richiedenti e titolari di protezione internazionale nei loro percorsi di integrazione e costruire una rete con i soggetti gestori di CAS e Sprar, gli enti locali, i servizi sanitari e del lavoro, in collaborazione con il progetto Migral del CTI della Prefettura, finalizzata ad una miglior collaborazione tra gli stessi.
Attività: formazione etnopsichiatrica, giuridica e socio-lavorativa; costruzione di una rete di istituzioni, servizi e operatori che si relazionano con i richiedenti e titolari; sito e forum on line per scambiare e ricevere aggiornamenti e risposte a quesiti tecnici da parte dei professionisti, validate dalle istituzioni.
Periodo: Gennaio 2018 - Dicembre 2018
Fonte di finanziamento: Fondazione Social
Capofila: Asgi (Associazione per gli Studi Giuridici sull’immigrazione)

pdfscheda di progetto

Pagina 1 di 3
Iscriviti alla nostra newsletter:
Joomla Extensions powered by Joobi

Search