Stampa questa pagina

A chi ed entro quando va richiesto l’assegno al nucleo familiare?

La prestazione va generalmente richiesta al datore di lavoro; deve essere chiesta all’INPS solo per lavoratori domestici e disoccupati che godono della NASPI (indennità disoccupazione), o in caso di insolvenza del datore di lavoro.
Per ottenere il diritto al pagamento dell’assegno per i familiari residenti all’estero e per alcune tipologie di familiari (ad es. per i figli del coniuge nati da precedente matrimonio, per fratelli e sorelle…) è necessario chiedere apposita autorizzazione all’INPS: in caso di risposta negativa si potrà presentare ricorso amministrativo al comitato provinciale e solo in seguito rivolgersi al giudice.
Il diritto si prescrive in 5 anni e può essere richiesto anche qualora il rapporto di lavoro sia cessato (in tal caso diverse pronunce di Tribunali hanno ritenuto che spetti il pagamento diretto da parte dell’INPS).