Prestazioni sociali e INPS

A chi spetta il Bonus asilo nido?

La prestazione spetta ai genitori di figli nati a decorrere dal 1º gennaio 2016 e la norma non prevede alcuna limitazione né in relazione al titolo di soggiorno dello straniero, né in relazione al reddito: quindi il diritto dovrebbe spettare a tutti gli stranieri regolarmente soggiornanti.
Il DPCM 17.2.2017 di attuazione della norma di legge e la circolare INPS 22.5.17 n. 88, tuttavia, hanno previsto l’accesso al beneficio esclusivamente per:

  • cittadini italiani e comunitari;
  • titolari di permesso di lungosoggiorno;
  • i familiari extra-UE di cittadini comunitari;
  • titolari di status di rifugiato e di protezione sussidiaria.

L’esclusione degli altri cittadini stranieri appare dunque illegittima sia perché la legge istitutiva delegava a un successivo DPCM solo “le disposizione necessarie all’attuazione del presente comma” e sia per violazione della direttiva 2011/98. Anche in tal caso quindi si ritiene che la prestazione spetti anche a:

  • titolari di “permesso unico lavoro” di cui alla direttiva 2011/98/UE (ossia di permesso per lavoro, per attesa occupazione e per motivi familiari)
  • titolari di permesso per motivi umanitaricittadini non comunitari protetti dalle direttive dell’Unione (ad es. direttiva 2009/50/CE sui lavoratori altamente qualificati).

Tali cittadini stranieri devono pertanto ricorrere al giudice per vedere riconosciuto il loro diritto.

Iscriviti alla nostra newsletter:
Joomla Extensions powered by Joobi

Search