Prestazioni sociali e INPS

A chi spetta il premio alla nascita?

La prestazione spetta a tutte le mamme che si trovino, dopo il 1.1.2017, al settimo mese di gravidanza. La norma istitutiva non prevede alcuna limitazione, né in ragione del reddito, néin ragione del titolo di soggiorno; tuttavia l’INPS ha esteso “per analogia” i requisiti previsti per l’assegno di natalità anche alla prestazione in esame, ferma restando l’assenza di limiti di reddito.
Conseguentemente il premio alla nascita viene attualmente riconosciuto a:

  • titolari di permesso di lungo periodo;
  • familiari non comunitari di cittadini comunitari;
  • titolari di status di rifugiato e di protezione sussidiaria.

Tale limitazione è illegittima per i motivi già esposti a proposito dell’assegno di natalità, ma prima ancora perché è introdotta mediante una circolare, in deroga a una norma di legge: dunque il diritto spetta a tutte le mamme straniere regolarmente soggiornanti.
Con messaggio n. 661 del 13.2.2018, a seguito della condanna da parte del Tribunale di Milano (con ordinanza del 12.12.2017) l’INPS ha comunicato che accoglierà le domande di tutte le cittadine straniere regolarmente soggiornanti e che provvederà a riesaminare le domande respinte (previa nuova istanza).

Iscriviti alla nostra newsletter:
Joomla Extensions powered by Joobi

Search