Prestazioni sociali e INPS

A chi spetta l’assegno di natalità?

L’assegno è previsto a favore delle famiglie con un ISEE inferiore al limite di legge fissato dall’INPS e con un figlio nato, adottato o in affido preadottivo dopo il 1° gennaio 2015.
In base alla norma il diritto spetta a:

  • cittadini italiani e comunitari
  • cittadini non comunitari titolari di permesso di lungo periodo
  • familiari non comunitari di cittadini comunitari (circolare INPS n. 214 del 6.12.16)
  • titolari di protezione internazionale (circolare INPS n. 93 dell’8.5.15).

Anche in tal caso resterebbero escluse molte categorie di cittadini stranieri: si ritiene però che per giurisprudenza maggioritaria invece il bonus bebè spetti anche a:titolari di “permesso unico lavoro” di cui alla direttiva 2011/98/UE (ossia di permesso per lavoro, per attesa occupazione e per motivi familiari – cfr. per tutte Corte d’Appello di Torino, sent. n. 792 del 29.11.2017);

  • titolari di permesso per motivi umanitari;
  • cittadini non comunitari protetti dalle direttive dell’Unione (ad es. direttiva 2009/50/CE sui lavoratori altamente qualificati).

Tali cittadini stranieri devono dunque ricorrere al giudice per vedere riconosciuto il loro diritto.

Iscriviti alla nostra newsletter:
Joomla Extensions powered by Joobi

Search